Bronte: 2 spazi gioco sicuri ed attrezzati

spazi

BRONTE – (13 novembre 2023) – Il filosofo Eraclito ne era fortemente convinto: “Il tempo – diceva – è un gioco, giocato splendidamente dai bambini”.
Ed adesso Bronte ha 2 spazi gioco sicuri ed attrezzati realizzati dal Comune e dedicati a tutti i bambini dai 18 ai 36 mesi, allestiti negli ambienti che i Circoli didattici “Spedalieri” e “Mazzini” hanno messo a disposizione del Comune.

Gli “spazi” offrono ai piccoli ospiti banchi, scivoli, divertenti piscine di palline colorate e moderne lavagne lim che saranno gestite dai ragazzi della cooperativa Iride che si è aggiudicata l’appalto.
E ieri la cerimonia inaugurale alla presenza del sindaco Pino Firrarello, dell’on. Giuseppe Castiglione, della Giunta municipale, di diversi Capi area del Comune e delle dirigenti scolastiche Gina Avellina e Rita Meli.
Inaugurazione spazi gioco per bambini 3
“Non è un asilo – ha spiegato la responsabile dell’area Affari sociali del Comune, avv. Francesca Longhitano – ma un’alternativa che stiamo sperimentando. Finanziato con le risorse del Piano di azione e coesione, il servizio è aperto le mattine e per adesso riservato a 30 bambini i cui genitori, entro il 30 novembre, presenteranno la domanda che trovano sul sito del Comune. Ad accoglierli ci sarà personale specializzato, coordinato dai dottori Cali e Bonaccorso”.

“Quelli che stiamo inaugurando – ha affermato l’assessore Maria De Luca che ha seguito il progetto fin dalle prime fasi – sono spazi gioco dedicata a tutti i bambini di Bronte. Le mamme potranno servirsene al bisogno, anche per poche ore. Sono importanti perché attraverso il gioco i bambini sviluppano la capacità di socializzazione, coltivando l’amicizia ed imparando a rispettare le regole”.

“Abbiamo il dovere si mettere a disposizione di tutta la città servizi per i bambini. – ha affermato il sindaco Firrarello – Ed il fatto che questi servizi siano offerti all’interno degli istituti scolasti è motivo di sicurezza. Spero – ha concluso sorridendo – che avendo un luogo sicuro dovere portarli, convinca i genitori a fare più figli”.

“Questa è una bella giornata – ha concluso l’on. Castiglione – La città può avvalersi di un nuovo servizio dedicato ai più piccoli che potranno giocare alimentando creatività e fantasia, avvicinandosi al mondo della scuola”.

Potrebbe piacerti anche

Al via la rassegna del Parco archeologico di Tindari

Farà tappa in dieci siti “Il Sorriso degli