AVIS Gioiosa Marea – D’estate c’è una categoria che non va mai in vacanza: chi necessita di sangue

4d366edf-091e-473b-ae7c-a87404d8a546

Per far fronte alle carenze che iniziano a farsi sentire in maniera evidente, invitiamo tutti coloro tra i 18 e i 65 anni in buona salute, a compiere questo gesto che permette alla sanità di andare avanti con gli interventi programmati e con le urgenze purtroppo inevitabili.

Occorre sensibilizzare tutti i cittadini sul tema della donazione e ribadire quanto è importante l’impegno dei donatori.
Il messaggio è rivolto a tutti, ed è quindi anche un invito a diventare donatori e donatrici. 
Nel periodo estivo solitamente si registra una diminuzione delle scorte; è quindi importante che tutte le persone siano consapevoli dell’importanza del gesto del dono e scelgano con responsabilità di garantire la continua disponibilità di sangue anche durante i mesi di caldo eccessivo.
e582747d-5e91-43ae-8e8b-a53eff7483ad
Non è possibile ricreare sangue in laboratorio quindi la donazione spontanea è l’unico modo per metterlo a disposizione di chi ne ha bisogno.
Ciascuna donazione può salvare fino a tre vite e può aiutare in molteplici casi: trasfusioni per emergenze, patologie tumorali e congenite, interventi chirurgici complessi.

Sottoporsi a una donazione di sangue non comporta rischi per la (propria) salute. La quantità prelevata nel corso di una donazione – quella completa dura dieci minuti- é pari a 450 millilitri e ogni adulto ha nel suo corpo un volume di sangue compreso tra quattro e sei litri.
 
La riduzione del volume di sangue circolante e del numero di globuli rossi  sono ben tollerati da una persona in salute, come deve essere ogni donatore (che viene sottoposto a controlli periodici) chiamato a presentarsi per donare dopo aver consumato una colazione leggera e invitato ad assumere abbondanti quantità di acqua nelle ore immediatamente successive alla donazione.

Inoltre, in estate occorre la stessa quantità di sacche del resto dell’anno perché coloro che necessitano di trasfusioni, di interventi chirurgici, sommati ai casi di emergenza, restano invariati.
Varia invece, in modo preoccupante e , a causa delle assenze per ferie o delle sospensioni per i viaggi all’estero, la disponibilità di sangue che abbiamo sempre potuto garantire grazie alle donazioni

La donazione di sangue è un grande atto di umanità e di civiltà. Chiunque può scegliere di fare la differenza ed essere la differenza tra la vita e la morte.
Diventare donatore di sangue è una scelta importante per se stessi e per gli altri.
Auspichiamo una risposta responsabile da parte dei cittadini, anche se la vera sfida del sistema è assicurare in ogni periodo dell’anno le disponibilità di sangue ed emocomponenti per garantire le oltre ottomila trasfusioni ogni giorno effettuate in Italia.

Potrebbe piacerti anche

Pro loco Gioiosa Marea – Passeggiata al tramonto sul sentiero dei falchi

Anche quest’anno, come tradizione, la Pro loco mostrerà