Gioiosa Marea – Arrestato un giovane 22enne extracomunitario per resistenza, minacce e danneggiamento

immagine di repertorioimmagine di repertorio

Condividi

Gioiosa Marea, 21 febbraio 2020
Nota stampa
Nella serata di ieri è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Gioiosa Marea, in servizio di ordine pubblico durante la sfilata delle maschere del Carnevale, un giovane extracomunitario di 22 anni per oltraggio, resistenza, minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento, pare che il ragazzo abbia danneggiato tre auto in sosta in via Natoli Gatto mandando in frantumi i lunotti posteriori.
Durante l’arresto è stato ferito in modo lieve un giovane maresciallo.
Già domenica scorsa un altro Carabiniere era stato ferito durante una rissa e ha dovuto ricorrere alle cure sanitarie all’ospedale di Patti.

 

A completezza di quanto già scritto ,  si tratta di un ” 21enne di origine marocchina residente a Gioiosa Marea le cui iniziali sono S.A.” … e si legge ancora :  “.. Lo straniero, pertanto, è stato arrestato in flagranza di reato .. ” .

Da ulteriori indagini,  il nostro dubbio, “pare” ,  conferma la sua estraneità al danneggiamento, mentre vengono confermate tutte le altre accuse.

Riportiamo il comunicato inviatoci dall’uff. stampa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina:

 

Legione Carabinieri “Sicilia”

Comando Provinciale di Messina

Comunicato stampa del 21 febbraio 2020

 

Gioiosa Marea (ME):       giovane arrestato dai Carabinieri, per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale, durante i festeggiamenti del carnevale. 

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea hanno arrestato S.A 21enne di origine marocchina residente a Gioiosa Marea ritenuto responsabile dei reati di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Durante i festeggiamenti del carnevale in corso nelle vie del centro del paese, il giovane, che appariva in stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, è stato sottoposto a controllo dai Carabinieri ma ha rifiutato di fornire le proprie generalità scagliandosi contro i militari, provocando ad uno di loro delle lievi lesioni.

Lo straniero, pertanto, è stato arrestato in flagranza di reato e su disposizione del Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, Dott.ssa Federica Urban, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del comando Compagnia Carabinieri di Patti in attesa di comparire davanti al Giudice per l’udienza di convalida dell’arresto ed il processo con rito direttissimo.

Condividi

Potrebbe piacerti anche

Graniti (ME): maltratta la convivente, arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Graniti hanno arrestato