Gioiosa Marea – Al Teatro Borà la III edizione della serata di beneficenza “I bambini… per i bambini”

20191205_222903

Condividi

Gioiosa Marea 6 dicembre 2019
Si è svolta ieri, giovedì 5 dicembre, al Cine Teatro F. Borà di Gioiosa Marea, la terza edizione della serata di beneficenza “I bambini…per i bambini”. Organizzata dall’Amministrazione Comunale di Gioiosa Marea per raccogliere fondi in favore dell’ Associazione Remi, Associazione voluta fortemente dal Dottor Elio Coletta, Primario del reparto Pediatria del l’Ospedale Barone Romeo di Patti e da tanti altri medici della terapia intensiva neonatale. Essa nasce nel 2006 e successivamente fu aperta anche ai genitori che hanno vissuto l’esperienza della prematurità.
20191205_212529

Presente, come sempre ad ogni evento di rilevante interesse sociale, l’Assessore alle Politiche sociali e alla Sanità del Comune di Gioiosa Marea, la dott.ssa Giusy La Galia, la quale ha voluto sottolineare, con la sua partecipazione, l’importanza della manifestazione.
La serata di beneficienza “I bambini …per i bambini” ha visto partecipare numerose associazioni, tra queste:

La Scuola di Karate Polisportiva Polo Verde del maestro Luca Valdesi cin collaborazione con la palestra Fitness
Revolution di Gioiosa Marea;
Centro danza La Fenice di Cristina Ocera;
Associazione Techne Club di Nadia Sidoti.
La CM Studio Danza di Cettina Mollica
20191205_211320

Tanti i talenti che si sono succeduti da protagonisti sul palcoscenico del Teatro Borà
La conduzione della serata è stata data al maestro Salvatore Saulle, e con lui tutto diventa ancora più entusiasmante.
La ” mission” principale dell’associazione Remì è quella di supportare materialmente e psicologicamente le famiglie dei neonati prematuri, quei bambini che nascono prima del tempo.

Nino Mirabile

20191205_223023

Grazie all’associazione Remi è stato possibile acquistare macchinari ultra specialistici ( elettroencefalografo , cfm apparecchio per ipotermia ) che hanno migliorato la qualità delle cure ma soprattutto hanno permesso che i piccoli venissero trattati presso la Utin di Patti evitando il trasferimento in altri presidi ed evitando soprattutto un ulteriore disagio per le loro famiglie.

Condividi

Potrebbe piacerti anche

ASP di Messina, protocollo domiciliare o a Barcellona PG per trasfusioni salvavita ai Talassemici con Coronavirus

Il Protocollo per pazienti talassemici positivi al Covid-19 in isolamento