Gioiosa Marea – Si lega alla sedia, per protesta, nell’androne del Comune

Malika

Nell’androne della Casa Comunale di Gioiosa Marea , già da questa mattina si è legata ad una sedia la signora Malika Bodour .
Sono arrivati sul posto, i Carabinieri della locale Stazione al comando del Maresciallo Fazio e la Polizia Locale,  per gli accertamenti del caso.
La signora , titolare del parcheggio “Villa Pisani” di Patti, voleva notizie su alcuni esposti già formalizzati dalla Procura di Patti e che riguardano dei sopralluoghi della Polizia Locale e dei Carabinieri seguiti, poi, dalla demolizione di alcune strutture, per l’adeguamento alle normative vigenti , il suo parcheggio veniva usato solo come area di sosta per autoveicoli.
autoambulanza

Altro motivo della sua richiesta è quello di far adeguare tutte le altre strutture locali a tali normative.
E’ stato informato l’Assessore Avv. Giosuè Giardina il quale si è reso subito disponibile per contattare i Vigili Urbani e capire se possono esserci, oltre a quelli già addebitati, altri procedimenti simili in corso.
Durante la protesta, oggi pomeriggio, la signora Malika Bodour, ha avuto un malore ed è intervenuta l’autoambulanza del 118, niente di grave , dopo un controllo da parte dei medici, ha lasciato il Comune dichiarando, mentre veniva accompagnata dai militari, che continuerà la sua protesta a oltranza.

Nino Mirabile

Potrebbe piacerti anche

Gioiosa Marea – Obiettivo Gioiosa: ” La maggioranza consiliare cerca di mettere una pezza”

La proposta sottoposta all’esame del Consiglio Comunale avente