Gioiosa Marea – I cittadini di San Giorgio chiedono con forza degli interventi a tutela della linea costiera – ( Video servizio )

Schermata 2019-03-18 alle 14.18.39

A qualche settimana di distanza dalle ultime proteste, il comitato spontaneo dei citadni di San Giorgio scende di nuovo in piazza, per chiedere con forza degli interventi a tutela della linea costiera della frazione Gioiosana che negli ultimi tempi, a causa delle mareggiate edella conseguente erosione, ha visto arretrare la spiaggia, di diverse decine di metri.

Le proposte del comitato:
‘Il progettino per “tamponare” l’avanzata del mare in attesa degli interventi definitivi non è ancora pronto. Non si può nascondere il sole con una mano. Ciò è l’ennesima dimostrazione che l’attuale Amministrazione comunale non riesce a comprendere l’urgenza della problematica erosione spiaggia che colpisce il centro abitato di San Giorgio. Pur essendo condivisibile il percorso tracciato dalla stessa Amministrazione comunale rispetto alla soluzione definitiva della suddetta problematica (Acquisizione del Progetto Sirito che era stato predisposto dalla ex Provincia di Messina, Partecipazione ai bandi, inserimento della problematica erosione nel contratto di costa promosso dal Presidente Musumeci), per quanto concerne la gestione dell’emergenza i numeri parlano chiaro: 11 mesi per decidere se fare qualcosa e cosa fare; 8 mesi per dare un incarico di consulenza geologica per un importo di duemila euro; al momento, oltre un mese per predisporre il progettino urgente da sottoporre all’esame del Commissario regionale per l’emergenza idrogeologica.
Schermata 2019-03-18 alle 14.17.41

In data 23 febbraio u.s. si è svolto un incontro presso il salone parrocchiale con la partecipazione dei componenti del Presidio S.Giorgio nel cuore, il Parroco e i rappresentanti istituzionali (Consiglieri ed Assessore) residenti nella frazione. L’impegno di Tutti è stato questo: subito dopo carnevale il progettino dovrà essere pronto e inviato agli organi competenti. E’ evidente, pertanto, che con questi ritmi nessun intervento tampone potrà essere realizzato prima dell’arrivo della prossima stagione invernale e che i suddetti rappresentanti istituzionali riunitesi col Presidio non hanno inciso minimamente su questa tempistica “da moviola” che caratterizza la predisposizione di questo intervento di stabilizzazione del litorale, mentre il mare ad ogni mareggiata continua a inghiottire decine di metri di spiaggia.

Tutto ciò considerato, chiediamo le dimissioni dei suddetti rappresentanti istituzionali, nonché di tutti gli eletti al Consiglio comunale. Noi cittadini riprendiamo col PRESIDIO IN PIAZZA TONNARA, estendendo l’invito alla cittadinanza tutta fino a quando alle parole non seguiranno i fatti.’

Potrebbe piacerti anche

Gioiosa Marea – Obiettivo Gioiosa: ” La maggioranza consiliare cerca di mettere una pezza”

La proposta sottoposta all’esame del Consiglio Comunale avente