Mistretta – Denunciato il titolare di un’azienda zootecnica

484
Repertorio Controlli Congiunti

Nella mattinata del 06 giugno 2018, i Carabinieri della Compagnia di Mistretta, unitamente ai Carabinieri del N.O.E. e N.A.S. di Catania, del Reparto Tutela Agroalimentare e del N.I.L. di Messina, a conclusione di un’attività ispettiva condotta nell’ambito della campagna congiunta dei Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri nel settore agricolo, agroalimentare, ambientale e nel contrasto al fenomeno del “caporalato” predisposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Messina, hanno deferito in stato di libertà alla Procura
Repertorio Controlli NAS-3
della Repubblica presso il Tribunale di Patti (ME), un 29enne mistrettese, rappresentante legale di un azienda zootecnica impegnata nella produzione e commercio di prodotti lattiero-caseari, poichè ritenuto responsabile di aver realizzato, senza alcuna autorizzazione, un deposito incontrollato di deiezioni animali, dell’estensione di circa 500 mq e dello smaltimento illecito delle stesse nella sottostante vallata soggetta a vincolo paesaggistico.

Nel medesimo contesto, venivano inoltre sottoposti a sequestro amministrativo, circa sei quintali di prodotti lattiero-caseari per la mancata rintracciabilità del prodotto ed altri sei quintali, venivano invece sottoposti a sequestro sanitario cautelativo poiché tenuti in cattivo stato di conservazione.

I reati contestati vanno dalla “distruzione e deturpamento di bellezze naturali” al “deposito incontrollato di rifiuti” oltre alle sanzioni amministrative per la “mancata rintracciabilità degli alimenti” e per il loro “cattivo stato di conservazione” in violazione di norme e regolamenti comunitari.
L’area interessata è stata debitamente sottoposta a sequestro preventivo da parte dei militari dell’Arma.

Potrebbe piacerti anche

Capo d’Orlando – Presentato il Centro Sportivo Federale “Merendino”

Una sala consiliare gremita di giovani calciatori, allenatori