A Milazzo Michail Speciale testimonial della cultura della donazione degli organi

Screenshot_20210613-132305_Gmail

È giunto presso l’Atrio del Carmine l’atleta Michail Speciale, che sta effettuando il periplo della Sicilia in bici per promuovere la cultura della donazione degli organi, accompagnato sin dal suo arrivo a Milazzo dalla Polisportiva Milazzo Asd.

Ad accogliere Michail, oltre ai volontari dell’Aido, il professore Vittorio Cannata, l’assessore ai servizi sociali Simone Magistri, Maurizio Munafò (l’associazione mamertina porta il nome della figlia Alba), il presidente provinciale Aido Agostino Mallamace, la socia Loredana Caruso, la dottoressa Tina Bisbano e rappresentanti delle associazioni del terzo settore. Dopo i saluti e i convenevoli di rito, Cannata ha riferito dell’impegno della Bisbano a sposare progetto Aido rivolto alle farmacie, rendendosi promotrice di tante iniziative.

Quindi, apprezzamento per l’iniziativa di Michail e la motivazione sociale e di solidarietà data con la stessa.
L’assessore Magistri ha parlato di un evento di sensibilizzazione rispetto ad una tematica che riveste notevole importanza, quale è appunto quella della donazione degli organi.

Poi, sviluppando un accenno di Cannata alla carta di identità, Magistri ha detto di un corso di formazione per l’assenso alla donazione degli organi in sede di rilascio de documento di identità personale.

Potrebbe piacerti anche

Brolo – Inaugurata la prima panchina culturale

Inaugurata nella suggestiva cornice della Villa Comunale di