Gioiosa Marea – Il Murgo: Turismo, Carnevale, Cultura ed Enogastronomia

foto di repertoriofoto di repertorio

Il Murgo, la maschera che rappresenta la matrice del carnevale gioiosano, è sicuramente un’occasione irripetibile per la valorizzazione di Gioiosa Marea, in quanto costituisce uno straordinario connubio tra enogastronomia e cultura.
In altri termini, il Murgo è diventato:

– Da un lato, espressione della gastronomia gioiosana con un piatto tipico, denominato “il Murgo” ; che rappresenta la civiltà e cultura marinara della nostra cittadina e, al contempo, valorizza la tipicità del nostro carnevale, così diverso e artigianale rispetto ai carnevali che si svolgono in altri comuni;

– – dall’altro, espressione di un premio letterario, il “ Murgo Gioiosano”, che si propone come strumento narrativo per dare risalto ad ogni singola tradizione nel nostro territorio. Attraverso un evento che non è complementare al turismo e che segna e lo caratterizza, con la passerella internazionale della Murga, risalente all’epoca in cui il Murgo nasceva e si creava. Un evento unico, da svilupparsi nel nostro territorio, a

seguito di un’adeguata promulgazione, potrebbe dare risalto ad una sicilianità ancora in voga ed entrare, come da me auspicato, nel circuito Regionale delle manifestazioni di eccellenza, con la calendarizzazione dell’evento, sino a spostarsi in altre aree geografiche a favore di un indotto significativo. Andrebbe certamente premiata l’originalità di un simbolo, trasformato in prodotto enogastronomico, attorno al quale vi è contenitore poderoso, di matrice nostrana. Stuzzicante ed appetibile per i tour operator.

– Ne discende che il Murgo rende Gioiosa Marea un’area identificata con delle manifestazioni e, quindi, meta di vacanze con destinazione il luogo in cui si svolgono gli eventi.
– Tuttavia, non sempre si riesce a creare questo sviluppo turistico, perché, per avere risultati positivi, è necessaria la piena disponibilità della politica e dell’imprenditoria a valorizzare gli eventi in discorso, che si svolgono annualmente, con maggiore visibilità sul mercato e la



creazione di condizioni favorevoli per la formazione di offerte turistiche a prezzi vantaggiosi, stimolando:
– -la collaborazione pubblico-privato;
– Il pieno coinvolgimento di tutti gli attori sociali negli eventi caratterizzati dall’identità del territorio in cui si svolgono e dalla gente che vi abita;



– -l’integrazione delle imprese turistiche in un’unica strategia di acquisizione di settori di mercato, anche con la completezza delle informazioni per i turisti potenziali.
– In conclusione, in vista della formazione della nuova Amministrazione Comunale, si auspica che il turismo diventi finalmente una priorità, anche con una grande attenzione ai suggerimenti e alle osservazioni di cui sopra, trattandosi di un settore fondamentale dell’economia gioiosana e strategico per la ripartenza di Gioiosa Marea.



Giuliana Scaffidi: “ … non mi fermo nella promulgazione del Murgo e del suo contenitore, che ritengo essere un trampolino di lancio e di sviluppo unico nel proprio genere per Gioiosa Marea, e da anni lo promuove così.”

Potrebbe piacerti anche

Gioiosa Marea – “La cantina di Enrico & co.”: l’estro artistico, la fantasia e i ricordi

Questo breve video è stato girato due giorni