Capo d’Orlando – Crolli a Tavola Grande e sul lungomare Andrea Doria, attivato il COC

Capo d'Orlando lungo mare Andrea Doria 5

Dopo i cedimenti registrati in due parti del territorio comunale a seguito della forte mareggiata del 24 gennaio, è stato costituto il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per il censimento dei danni, il coordinamento dei servizi e la pianificazione degli interventi. In particolare, si tratta della strada di collegamento con il depuratore di contrada Tavola Grande e della piazzetta antistante il lungomare Andrea Doria, nel tratto compreso tra gli incroci con via dell’Ospizio e via Duilio, nell’area già delimitata nei giorni scorsi per il rischio crollo.

Nella relazione inviata alla Protezione Civile Regionale, l’Ufficio Tecnico Comunale ha stimato danni per complessivi 500mila euro. Il Sindaco Franco Ingrillì e il Vicesindaco Aldo Sergio Leggio, nella qualità di assessore alla Protezione Civile, hanno immediatamente contattato sia la Protezione Civile Regionale che la struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico della Regione Siciliana coordinata dal Presidente Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce.

“Abbiamo ottenuto la disponibilità massima ad intervenire prontamente, anche sfruttando i lavori già consegnati 10 giorni fa nell’ambito del Contratto di Costa e che inizieranno non appena le condizioni del mare lo consentiranno. Gli uffici stanno lavorando in questa direzione, per predisporre il progetto e partire con i necessari interventi per salvaguardare il litorale e proteggere il lungomare con i suoi sottoservizi”.

Potrebbe piacerti anche

Vaccinazione anti Covid19 ai docenti fuori sede

Docenti fuori sede, on. Paxia presenta interpellanza urgente