Messina – “La Vara: una storia di fede lunga 500 anni” – il programma dell’edizione speciale pandemia coronavirus 2020

vara

Condividi

È stato pubblicato il programma comunale dell’edizione 2020 della Festa dell’Assunta che, in questo particolare anno, assume un tono sommesso, incentrato sull’aspetto religioso e sulla riscoperta della tradizione dal punto di visto simbolico e storico.
L’Edizione 2020, rimodulata a causa della pandemia Coronavirus, passerà alla storia tra quelle edizioni in cui la precessione ha subìto delle interruzioni dovute a guerre, terremoti ed epidemie e tra quelle particolari, in cui la Vara venne trainata da un trattore negli anni ’70 o mostrata a Don Giovanni d’Austria al ritorno dalla Battaglia di Lepanto.

Per dare il segnale della festa, non mancheranno i “colpi a salve”, offerti dal Gruppo Caronte&Tourist, alle ore 9.00 per l’inaugurazione e alle ore 18.00 in ricordo della “partenza della Vara”.
Seguirà, in onda su Rtp, uno ”Speciale Vara” dedicato alle precedenti edizioni. La messa in onda su Rtp e TCF del Solenne Pontificale del 15 agosto consentirà di poter seguire da casa la S. Messa celebrata da S. E. l’Arcivescovo, mentre altri appuntamenti saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina fb “VisitMe-Messina”.

Tra gli appuntamenti, di particolare interesse le due conferenze dedicate alla Simbologia degli apparati allegorici che compongono la Vara a cura di Nino Principato, ai “segreti” delle corde e della manovra della Vara nei racconti dei tiratori storici Franco Forami, Alberto Molonia e Salvatore Rigano, e la visione del filmato prodotto da Egidio Bernava nel quale è documentata la ripresa della solenne processione dopo il Terremoto.

Il programma, articolato con pochi appuntamenti che hanno lo scopo di far riscoprire aspetti poco noti legati alla simbologia del carro Votivo e alla tradizione, è il seguente:
Dal 9 al 31 agosto
Esposizione in Cattedrale del gruppo statuario della parte sommitale della Vara.
Giovedì 13 agosto
Info Point – Palazzo Weigert
LA VARA RITROVATA. Esposizione della più antica raffigurazione della Vara risalente al 1644. Visitabile dal 13 al 31 agosto
Ore 20.30 Arena Cicciò. Palacultura
“Simboli e simbolismo nella Vara del ‘500”. Conferenza a cura dell’Arch. Nino Principato
In diretta streaming sulla pagina VisitMe – Messina
Venerdì 14 agosto
Ore 20.30 Arena Cicciò. Palacultura
“Messina dopo il terremoto. Documentario prodotto e diretto da Egidio Bernava

Sabato 15 agosto
Ore 9.00 Sparo di colpi a salve per l’inaugurazione della Festa dell’Assunta
Ore 17.00 “TRA LE CORDE”. Codici, segnali e tecniche di manovra della Vara raccontate dal Gruppo Storico della Vara e dei Giganti di Messina
In diretta streaming sulla pagina VisitMe – Messina
ore 18.00 Sparo Colpi di cannone a salve e moschetteria (in ricordo della partenza della Vara)
Speciale Vara su Rtp
ore 19.00 Basilica Cattedrale. In diretta televisiva su Rtp e TCF
Solenne pontificale presieduto dall’Arcivescovo, S.E. Mons. Giovanni Accolla, alla presenza delle autorità cittadine civili e militari.
Preghiera di affidamento alla Beata Vergine Maria del Sindaco della Città di Messina Cateno De Luca.
“Offerta della corda” da parte del Sindaco a nome di Tiratori
Ore 21.00 Recita del Santo Rosario.

L’ingresso all’Arena Ciccio è consentito con l’uso della mascherina e fino al massimo numero di spettatori possibile, nel rispetto delle disposizioni anti COVID-19.
117786594_3457549500942225_7065579458727361705_n

Condividi

Potrebbe piacerti anche

Il 25° Slalom Rocca Novara di Sicilia inizia con il record di 140 iscritti

Presenti tutti i maggiori big del Tricolore alla