Grande partecipazione, a Floresta, per la festa di Sant’Anna, la patrona del Comune nebroideo

Senza nome2

Condividi

Quest’anno, a causa dell’epidemia da Covid-19, non è stato possibile allestire il ricco calendario di eventi che accompagna, ogni anno, questa ricorrenza, ma il comune più alto della Sicilia si è organizzato ugualmente per onorare la sua patrona Sant’Anna, adottando tutte le precauzioni per farlo in totale sicurezza e nel rispetto delle regole e delle disposizioni contro il coronavirus.
Senza nome

Sant’Anna, madre della Madonna, Maria S.S., è la santa patrona di Floresta ed è la protettrice delle madri e delle partorienti. Le radici dei festeggiamenti in suo onore sono antiche e la sua festa richiama non solo tutti gli abitanti del Paese, ma anche visitatori provenienti dai comuni vicini, turisti e persone legate a Floresta e alla santa patrona.

Anche quest’anno, il 26 luglio, quella che è considerata come la festa più bella del paese ha attirato tanti fedeli nella centrale Piazza Umberto del Comune nebroideo, dove è stata celebrata la Santa Messa in diversi orari della giornata. Come ogni anno, si è rinnovata una consolidata collaborazione tra l’Amministrazione comunale, il Comitato promotore dei festeggiamenti ed il parroco della cittadina montana, Padre Francesco Camuti.

Il trittico di Sant’Anna, Maria S.S. e Gesù Bambino, solitamente portato a spalla dai devoti in processione, è stato posto nella piazza in cui hanno avuto luogo le celebrazioni eucaristiche. Il Comitato promotore dei festeggiamenti ha dato il suo contributo per permettere ai cittadini di Floresta, ai devoti e ai visitatori di poter onorare anche quest’anno la santa patrona. Emozionante l’omelia di Padre Camuti, che ha esortato tutti i fedeli ad affidare le proprie speranze alla protettrice Sant’Anna e li ha invitati a pregare la Madonna Maria S.S. per affrontare questa incerta situazione emergenziale.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonino Cappadona, unita nell’onorare la patrona di Floresta, ha lavorato per fare in modo che i tanti devoti presenti potessero rendere omaggio, in sicurezza, all’amata Sant’Anna, molto venerata a Floresta e non solo. Il primo cittadino ha ringraziato pubblicamente coloro i quali si sono adoperati per permettere di festeggiare la santa protettrice e tutti i presenti, uniti nella preghiera, nella devozione a Sant’Anna e alla Madonna e nel rispetto delle regole nel partecipare alle Sante Messe.

Condividi

Potrebbe piacerti anche

Terme Vigliatore (ME): coltiva marijuana in casa, 32enne arrestato

Ieri pomeriggio, nell’ambito di un servizio di controllo