Gioiosa Marea – “ Strada Futura- In ricordo del passato – Finestra di Luce”, si conclude il primo appuntamento

IMG-20200110-WA0034

E’ stato gettato un seme…un seme importante, che potrebbe diventare pinta rigogliosa, perché ogni piccolo passo è un grande passo.
Gioiosa Marea non è mai stato un paese commerciale, ma, un tempo, non tanto lontano, vi erano negozi di gran pregio. Se oggi si tende a chiudere in ogni dove, noi tendiamo a voler riaprire. E tendiamo a farlo con un INSIEME.
E’ stata una prova, una sorta di “ provocazione”, utile per buoni pensieri, per ripensamenti, buoni per un divenire. Ed è su questo che vogliamo porre l’attenzione. E’ proprio su questo progetto, che ha rimesso in gioco arte, produzione, produttività, in un contesto, una strada, purtroppo, oramai desolata e al buio.
Noi ci abbiamo creduto e questo Noi diventa Voi, diventa appunto Insieme.

In primis un grazie va fatto ai proprietari dei magazzini, dati in comodato d’uso a titolo PRETTAMENTE GRATUITO. Corre l’obbligo ringraziare a Roberto Coletta, Giovanni , Giusy, Nicola e Andrea Ricciardi, Luca Salpietro, Nino Natoli, Sandra, Mike e Daniela Bonomo, Antonio Scaffidi, Tonino Napoli Costa, Riccardo Napoli Costa, Melina Ruggeri e Napoli Costa ed infine la dolce Sara, proprietaria del negozietto Cartolandia.
Tutti, indistintamente, hanno supportato l’iniziativa e dato ampia disponibilità per il proseguo.
E’ stato un mese di luce piena, un mese che ha riportato i bagliori di una volta, in quella Via Umberto I.

Oggi, dopo un continuo e incessante mese di apertura, le saracinesche si riabbassano…e noi stiamo a sperare…perché la speranza è davvero l’ultima a morire.
Grandi sono stati gli artigiani, che, con spirito solidale e campanilistico, hanno aderito con entusiasmo, mettendo a disposizione il proprio tempo e la propria maestria, tempo sicuramente ben speso.
Hanno esposto l’arte, nella pura bellezza, fondamento di ogni luce che si accende.
L’arte è il vizio capitale della genialità, della creatività…ed ognuno di loro, ha avuto questo vizio, diventato ruolo.
Riportare, fra strade scoscese, l’interesse ed il continuum ( si spera) della via principale di Gioiosa Marea, la Via Umberto I.
I tanti artigiani, per niente venuti da lontano come i Re Magi, giocavano in casa, con i loro lavori graditi, gradevoli e originali.
Tanti gli apprezzamenti, tanti gli elogi.

Apprezzamenti fatti a Filippo Olivo, Maestro del ferro e del legno.
Sculture raffinate di una mano d’opera premiata. Lavori originali ove fantasia e creatività la fanno da padrone.
Nina Spanò…sarta raffinata e creatrice di …bambole, borse, candele particolarissime, già di pregio sol perché fatte a mano; oggettistica che non può che rimanere impressa.
Marcello Catalfamo ebanista di rilievo, fra i più accreditati in zona, crea, con le sue imponenti mani, lavori in legno a intarsio, che sembrano ripercorrere strade antiche.
Mario Manganaro nasce mètre di sala, ma l’intaglio è la sua vera natura artistica; compone ornamenti per tavole di tutto riguardo. Non solo adorna tavole imbandite, ma regala profumi e odori con i lavori a rilievo. I prediletti sono i saponi, la frutta e la gettonatissima provola.
Gaspare Namio, cantastorie e artigiano del legno e non solo, crea e trasforma oggetti tipicamente siciliani, fra cui i carretti, fatti a modo proprio, che tanto successo hanno riscosso.

Melita Giardina ha delle mani che regalano emozioni. Da anni opera e crea lavori raffinati, comunemente chiamati “ i travaggi da nonna”, che venivano realizzati dalle nostre nonne per esser date in dote alle figlie e così si tramandavano. Oggi, si tramandano i lavori di Melita.
Realizza tappeti, tende con filati non più in uso, ovviamente di pregio…tutto fatto in casa.
Giuseppe Princiotta, Pippo Crimaldi e Maria Magistro, presepisti affermati, lavorano e costruiscono con le proprie mani, quanto di più vero il Natale offre: il presepe. Curati nei particolari, hanno fatto una dolce carezza a un Natale che vuole rimanere integro nella propria essenza.

Una collettiva di pittura ha adornato di colore e di gioiosanità il passaggio nei piccoli negozietti. Gli espositori, Tonino Coletta, Nick Biagini entrambi gioiosani, hanno esposto e mostrato con i loro lavori gli angoli, le bellezze senza tempo, gli scorci, il mare, di questo paradiso terrestre, Gioiosa Marea, al quale sono profondamene legati e le opere lo attestano, lo dimostrano.

Un’ immersione di colori in un mare di applausi.
Il Siciliano Totò Amico, completa la triade. Nelle opere del bravissimo pittore Amico, si notano sfumature senza tempo, paesaggi e colori di grande impatto visivo…tutto un bellissimo vedere.
I piccoli negozietti adornati d’arte “salutano” con un consuntivo che da speranza.

Attendete prossime notizie…

Giuliana Scaffidi

Potrebbe piacerti anche

Bando Smart Grid – Anche la Sicilia potrà partecipare

Paxia (m5s): grande occasione per la nostra regione