Messina – Architetti e ingegneri aderisono alla seconda ‘Giornata nazionale per la Prevenzione Sismica’

falzeatriolo

Anche Messina aderisce alla seconda ‘Giornata nazionale per la Prevenzione Sismica’ che vedrà l’allestimento nelle principali piazze italiane di punti informativi rivolti ai cittadini dedicati alla sicurezza sismica e, soprattutto, alla promozione dell’importanza di migliorare le condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese.
In città, nell’ambito dell’iniziativa “Diamoci una scossa”, saranno sei i punti informativi allestiti (Piazza Duomo, Piazza dell’Angelo a Torre Faro, Piazza interna al Centro Commerciale Tremestieri), mentre altri stand saranno a disposizione in provincia e, in particolare, a Sant’Agata di Militello (Lungomare), a Milazzo (Centro Commerciale Corolla) ed a Santa Teresa di Riva (Piazza V° Reggimento Aosta).

Gli architetti e gli ingegneri messinesi saranno gratuitamente a disposizione presso gli stand allestiti con dei banchetti informativi, dalle 9,30 alle 13,30, per spiegare i livelli di rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio (modalità costruttive, area di costruzione, normativa esistente al momento della costruzione, solo per citarne alcune) e le agevolazioni finanziarie (Sima Bonus ed Eco Bonus) oggi disponibili per migliorare la sicurezza della propria casa a spese quasi zero.
“Oggi diventa sempre più importante informare la popolazione sulla prevenzione sismica – spiegano i presidenti dell’Ordine degli architetti e degli ingegneri messinesi Pino Falzea e Francesco Triolo – l’Italia è un Paese tanto straordinario quanto fragile, anche per l’alto rischio di terremoti. Ma se l’evento tellurico è naturale ed imprevedibile, i suoi effetti sugli edifici e sulle persone possono e devono essere comunque mitigati adottando misure che migliorino la sicurezza delle abitazioni”.

Solo lo scorso anno, la giornata ha visto il coinvolgimento di oltre 500 piazze in tutta Italia, oltre 7mila professionisti e circa 90mila abitazioni raggiunte con le visite tecniche, ma soprattutto 500mila cittadini informati attraverso il materiale diffuso all’interno degli stand.
“La città di Messina – continuano Falzea e Triolo – ha vissuto in prima persona il problema del terremoto, per questo è importante potere contare sulla collaborazione di professionisti esperti che informino i cittadini sulla sicurezza sismica e sulle misure di incentivazione previste dallo Stato per i privati cittadini, ad oggi purtroppo poco utilizzate. Il Sisma bonus – conclude il Presidente Falzea – ed il bonus facciate prospettato in questi giorni dal Governo, diventano, in quest’ottica, un’imperdibile occasione per riqualificare e rendere sicure le nostre case”.

L’iniziativa è promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e degli Architetti, Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di Enea.

Potrebbe piacerti anche

“La Scuola Attiva per la Legalità”: il MAJORANA di Milazzo ospita il dott. Giuseppe Antoci

L’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo ospiterà