Nasce la RETE CULTURA della Sicilia

1ca12552898f110e6775867a71849312_w1000_h675_cp

Con Deliberazione n. 46 del 29 gennaio 2019, il Governo Regionale della Sicilia, su impulso dell’Assessore ai BBCC E I.S., prof. Sebastiano Tusa, ha espresso il suo apprezzamento.sull’Accordo di Programma Quadro che sarà sottoscritto tra l’Assessorato Regionale ai BBCC ed i 22 GAL della Sicilia.

L’Accordo è finalizzato, tra l altro, alla valorizzazione del patrimonio culturale siciliano, materiale e immateriale; alla promozione dei processi di identità culturale e crescita sociale; al potenziamento della fruizione dei beni culturali al fine di favorire l’aggregazione territoriale.
Nei prossimi giorni l’ufficio di gabinetto e la segreteria tecnica dell’Assessorato definiranno gli aspetti di dettaglio della Convenzione secondo le specificità dei territori.

L’idea prese corpo a luglio del 2018 in occasione dell’avvio del 1° Festival per il territorio sostenibile siciliano, che l’assessore Tusa  ha inaugurato nel territorio del GAL TIRRENICO Mare Monti e Borghi. Fu quella l’occasione in cui il direttore del GAL TIRRENICO, Arch. Roberto Sauerborn, sottopose l’idea, maturata in sinergia con il CdA e il Presidente del GAL, dott. Roberto Materia,  all’esponente del Governo della Regione che diede il suo assenso per elaborare una proposta che fosse frutto (come è stata) di massima  condivisione con gli altri Gal della Sicilia e che oggi è stata deliberata dalla Giunta Regionale.

“È un importante primo obiettivo frutto di mesi di lavoro e di tavoli di concertazione”, ha dichiarato.l’Ass. TUSA, “che si inserisce nella nostra volontà di coinvolgimento dei partner esterni e privati e/o organismi intermedi, come i Gal, in linea con i processi di apertura della fruizione e gestione del nostro patrimonio e che segnano il successo del nostro programma, dell’Assessorato che ho l’onore di rappresentare”.

“Voglio, doverosamente, ringraziare il Governo Regionale e l’assessore regionale  ai BBCC, prof. Sebastiano Tusa, per la fiducia accordatami sulla proposta  e avere, così, approvato la Convenzione GAL per la nascita, tra l’altro, di una  RETE CULTURA all’ insegna dello SSTP. Ringrazio il CdA ed il suo presidente per la fiducia che costantemente esprimono sulle azioni che, in sinergia con l’Ufficio di Piano, porto avanti per mettere in orbita il nostro territorio”   ha dichiarato il direttore del GAL TIRRENICO, l’arch. Sauerborn.

Potrebbe piacerti anche

Santo Stefano di Camastra (ME): arrestato un giovane per maltrattamenti

Arrestato un giovane dai Carabinieri per maltrattamenti con