Allerta meteo – Chiuse le scuole di Barcellona P.G.

allertameteo

IL SINDACO PRESO ATTO dell’avviso di protezione civile – rischio idrogeologico e idraulico n. 18284 dell’11.10.2018 diramato dalla SORIS del Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana che avverte circa il fatto che “Dalle prime ore di domani, venerdì 12 ottobre 2018, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, da sparse a diffuse, a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento” e dichiara il livello di allerta “arancione” (preallarme) per rischio idrogeologico;
RILEVATO
che l’eventuale verificarsi di tali fenomeni potrebbe dare luogo a criticità sul territorio comunale, già vulnerato dall’evento del 22.11.2011 e da quello del 10.10.2015, con conseguente situazione di rischio per la privata e pubblica incolumità;
CONSIDERATO
che numerosi plessi scolastici e nuclei abitati della città si trovano allocati nel bacino d’esondazione dei corpi idrici interessati dall’evento del 22.11.2011;
CONSIDERATO,
inoltre, che laddove sono note condizioni di vulnerabilità del territorio per effetto di dissesti precedenti, le autorità locali di protezione civile possono adottare anche fasi operative con livelli superiori rispetto a quelli dichiarati dagli Organi sovraordinati, utili a predisporre azioni di prevenzione previste nei propri piani di protezione, ovvero ad attuare misure maggiormente idonee ad affrontare il particolare scenario di area;
RITENUTO
doversi dare immediata attivazione alle misure atte alla salvaguardia della incolumità delle persone e dei beni;
VISTO il D.Lgs. 02.01.2018 n. 1;
VISTI, in particolare, gli artt. 6 e 12, comma 5, del D.Lgs. 02.01.2018 n. 1;
VISTI gli artt. 50, comma 4, e 54 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267;
VISTO il vigente O.A.EE.LL. della Regione Siciliana, approvato con L.R. 15/03/1963 n. 16 e successive modificazioni ed integrazioni;

ORDINA

1) La chiusura degli asili nido e delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, funzionanti nel territorio comunale, per il giorno 12 ottobre 2018, con riserva di ulteriori disposizioni di proroga, facendo carico ai dirigenti delle Istituzioni scolastiche di dare tempestiva e opportuna informazione all’utenza della presente ordinanza.
2) Ai soggetti responsabili delle amministrazioni pubbliche, con esclusione dei servizi di sicurezza pubblica e d’emergenza, e delle aziende private funzionanti nel territorio del Comune, di adottare, in relazione alla possibile evoluzione dei fenomeni meteo, ogni iniziativa utile a tutelare l’incolumità propria, del personale e dell’utenza, ivi inclusa, ove occorresse, la tempestiva chiusura dei locali.

3) Ai cittadini di tenere comportamenti idonei alla salvaguardia della propria incolumità fisica.
4) A chiunque immediatamente, nella rispettiva responsabilità, e soprattutto ai residenti o domiciliati nelle aree già precedentemente vulnerate, di:
• Limitare gli spostamenti, in particolare con veicoli privati, a quelli strettamente necessari ed evitare di percorrere strade collinari e montane soggette a frane
• Non sostare su passerelle e ponti o nei pressi degli argini dei torrenti e dei corpi idrici in genere, ovvero in aree prossime a precedenti movimenti franosi
• Evitare di attraversare a piedi o con automezzi gli alvei dei corsi d’acqua
• Evitare di occupare la carreggiata di strade che devono essere lasciate libere per il passaggio di eventuali soccorritori
• Staccare il gas e l’elettricità nel caso di abbandono dell’abitazione per rischio allagamento
• Non occupare locali a piano strada o sottostanti il piano strada ed in particolare evitare di utilizzarli per dormire la notte nelle aree ove é noto il rischio di allagamento/alluvione, soprattutto nei siti più recentemente vulnerati
• Adottare ogni misura che, in riferimento alle singole circostanze, risulti comunque utile alla tutela dell’incolumità delle persone e alla salvaguardia dei beni
• Prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità anche attraverso i media.
5) Trasmettere il presente provvedimento anche alle Forze dell’Ordine presenti sul territorio affinché possano tempestivamente predisporre le eventuali opportune misure di prevenzione di propria competenza.
6) Disporre che il presente provvedimento sia immediatamente pubblicato sul portale istituzionale del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto.
7) Fare carico a chiunque spetti di osservare e di fare osservare la presente ordinanza.

Dalla Casa Municipale, lì 11 ottobre 2018

IL SINDACO
Dr. Roberto Materia

Potrebbe piacerti anche

Lipari: viabilità provinciale, il Sindaco Metropolitano Cateno De Luca ha incontrato i Sindaci eoliani per fare il punto sulla situazione

Nel corso della mattinata è stato effettuato un