Rally Cefalù Corse – Oggi 18 marzo giornata di sfide lungo 6 prove speciali

367
Federighi e Runfola

Oggi la gara che apre il Trofeo Rally Sicilia con 49 equipaggi al via. Alle 17.30 il traguardo sul lungomare della cittadina normanna Patrimonio UNESCO

Cefalù (PA) 17 marzo 2018. E’ entrato nel vivo il 2° Rally Cefalù Corse, che domani, domenica 18 marzo vivrà le sue sfide contro il cronometro lungo le 6 prove speciali previste. Traguardo alle 17.30 sul Lungomare Giuseppe Giardina, sede questa sera della Cerimonia di presentazione dei 49 equipaggi ammessi al via, con il famoso Duomo della cittadina Normanna patrimonio UNESCO a fare da suggestivo sfondo.
Tutti presenti i protagonisti annunciati, che adesso attendono di sfidarsi lungo il tracciato di gara, tecnico ed impegnativo, come lo hanno definito, alcuni tra i piloti più attesi.
-“Un tracciato senz’altro esaltante – ha dichiarato Riccardo Arceri – la prova “Ferla” è molto guidata ed occorre molta attenzione, ma la prova “Pollina” è quella maggiormente tecnica e che come velocista prediligo, anche perché ritengo che la nostra Clio possa esprimersi a dovere” – Il palermitano navigato dal cefaludese Marco Pollicino transiterà per primo sulle prove per via del numero 1 assegnato alla sua Renault Clio Super 1600.
Verifiche al Porto
-“Siamo qui per cercare di essere protagonisti davanti al pubblico di casa – è stato il commento di Marco Runfola – naturalmente vorremmo riscattarci dalla sfortuna che lo scorso anno ci ha privato di un possibile successo. A mio parere la prova discriminante sarà la guidata “Ferla”, anche se la “Pollina” è altamente tecnica”- l’idolo di casa parte con il numero 2 sulla Renault Clio Super 160, sulla quale è navigato dalla toscana Corinne Federighi.

-“Le due prove sono diverse ma entrambe non consentono la minima imperfezione di guida – ha spiegato il nisseno Roberto Lombardo – la “Ferla” è guidata, ma in alcuni tratti presenta delle caratteristiche che richiedono una interpretazione attenta, mantre sulla “Pollina” è necessario essere quanto più scorrevoli ed usare una guida precisa per non lasciare tempo prezioso sulla strada”- Lombardo, con il numero 12, è affiancato da Andrea Spanò sulla Renault Clio Williams.
-“Siamo onorati di ricevere equipaggi in arrivo anche da fuori Sicilia, come ringraziamo tutti quelli dell’isola e i tanti che giocano in casa – hanno dichiarato gli organizzatori – è anche molto motivante poter contare sulla collaborazione dell’Amministrazione e dell’intera città, del Comune di Pollina e di tutto il territorio coinvolto nell’appuntamento sportivo e pronto ad accogliere le tante persone che nel fine settimana vi si concentrano per la competizione”-.

Sei le prove speciali in programma: “Ferla” da Km 6,37 con passaggi alle 8.44, 11,55 e 15.06; “Pollina” da Km 6,40 con passaggi alle 9.33, 12.44 e 15,55, per un totale di 38,31 Km di PS, sui 175,90 dell’intero percorso di gara. Tre i riordinamenti alle 10.33, 13.44 e 16.55 da 40 minuti i primi due e da 30 il terzo, tutti al Porto Presidiana, come i due parchi assistenza da 30 minuti ciascuno, previsti per le 11.13 e 14.24.
Sono ben 24 i piloti ed i navigatori che giocano in casa e che sentono particolarmente la competizione, sono 11 le scuderie rappresentate alla gara che apre il Trofeo Rally Sicilia, la serie ideata e promossa dalla Delegazione ACI Sport Sicilia. Presenti anche due equipaggi in arrivo da fuori regione: i molisani Giuseppe e Simone Biase ed i bergamaschi Alessandro Casano e Mattia Orio, entrambi su Reanault Clio Super 1600.

Potrebbe piacerti anche

Scoperta evasione I.M.U per circa 800 mila euro

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di