Gioiosa Marea – Polisportiva Gioiosa – Il Mister Calogero Bonina e il direttore sportivo Cristian Magistro ai nostri microfoni

565
20171024_190655

Un’escalation per niente funesta quella che ha contraddistinto la Polisportiva Gioiosa guidata brillantemente dal Mister Calogero Bonina che lo scorso anno ha contato solo vittorie…e solo due, dicasi due, sconfitte, riuscendo a portare il Gioiosa in Promozione. Una categoria d’eccellenza e tanto ambita.
Se lo meritava tutto , questo brillante successo il Gioiosa…e volendo essere obiettivi, anche qualcosa in più.
Questa nuova stagione calcistica non vede impreparati i giocatori, solo che sembra esserci una ” jettatura” avrebbe detto il buon Totò, cosa ben diversa questa, perché confina si con la sconfitta, ma che l’ oculato e attento Bonina, si appresta a modificare ed a costruire strategie, tattiche non fallaci, pronte al recupero.

bonina

“Siamo in una categoria diversa da quella dell’anno scorso, gli sforzi sono maggiori, asserisce il Mister. …ma stiamo riprendendo quota, tentando di superare questo primo monento di stasi”.
Il calcio è così. Non si può sempre vincere..la sconfitta fa parte del gioco.
Il Mister Calogero Bonina affiancato dal direttore sportivo Cristian Magistro, visibilmente emozionato ai nostri microfoni, approda a Gioiosa Marea e nella Polisportiva Gioiosa, portando talento e cura.
Ci parla di un progetto importante per i giovani e sottolinea l’importanza del calcio, laddove il disagio giovanile si afferma sempre di più, questo incisivo sport vuole essere una controindicazione all’ozio e vuole affermare lo sprint e l’ impegno di questi aitanti giovani sempre più proiettati a giocare una partita importante contro lo sperpero del tempo e sino ad oggi , visto l’ impegno e la continuità …ha Vinto.

cristian magistro

Il direttore sportivo vede oltre ed afferma essere molto importante qualificare i giocatori, in modo che possano essere preda, non facile però, di possibili squadre avversarie. ..pronte all’acquisto.
Firmare i giocatori è un obbligo ed è meritorio sia per il giovane giocatore sia per chi lo segue.
Questa è la lingua del calcio…ed in un’ ottima prospettiva…concludiamo dicendo: ad majora.

Potrebbe piacerti anche

Gioiosa Marea – Presentato il progetto della chiesa San Nicola

Il Comune di Gioiosa Marea ha presentato all’Assessorato